Attività nelle scuole: SPAZIO ASCOLTO

Le basi della collaborazione tra la scuola e l'Associazione Ozanam sono radicate nel tempo e sono state antesignane di "buone prassi" attuate successivamente nel territorio.

L'"Officina delle idee", uno spazio pomeridiano mirato all'educazione e al benessere psicofisico dei bambini rom, ideato più di 15 anni fa dall'Associazione Ozanam e promosso dalla Dott.ssa Maria Grazia Cazzavillan Vettori, è l'esempio di cosa il Volontariato e la Scuola, uniti da comuni obiettivi educativi e di sostegno ai bambini e alla comunità, possano realizzare.

Partendo da una concezione del Volontariato e della Scuola quali servizi resi alla collettività, inserita nella realtà sociale, culturale, economica e valoriale del territorio cui appartengono, si evidenzia oggi, sempre più, la presenza nei giovani di problematiche di disagio a livello comportamentale, emotivo e cognitivo.

La scuola infatti è il luogo, l'unico, in cui si realizza l'incontro di tutti i bambini e di tutti gli adolescenti e dove questi consumano più tempo nello stare insieme: luogo pertanto in cui si sviluppano relazioni, confronti, scambi affettivi, prove di socialità e di sfide.

La scuola, dunque, è il luogo della rivelazione del disagio dei suoi giovani frequentatori e pertanto della rappresentazione tangibile di un disagio che attraversa il corpo sociale.

Fenomeni quali: difficoltà personali, di relazione con i pari o con gli adulti di riferimento, bassa autostima, dinamiche conflittuali all'interno del gruppo classe, difficoltà di studio, problemi familiari possono essere superati con l'aiuto e il supporto di uno spazio orientato all'ascolto e alla risoluzione di tali problemi da parte di Volontari specializzati (psicologi e psicoterapeuti) e di esperti dell'Associazione Ozanam che collaborano in rete con il corpo docente, all'interno della scuola.

Le attività scolastiche continuative, attivate dall'Associazione, in questo ultimo decennio sono le seguenti: un servizio di consulenza psicologica su misura per alunni, genitori e insegnanti dell'Istituto scolastico, in cui genitori e bambini/ragazzi si sentano accolti e gli insegnanti possano richiedere un supporto ai Volontari e agli esperti dell'Associazione per situazioni problematiche del singolo alunno, della famiglia o della classe.

Lo sportello è aperto dal 2004 presso l'Istituto Farina di Vicenza ed è stato attivo, con progetti a tema, in varie scuole del territorio vicentino.

Chiudi la finestra e torna al menu